Gli errori da non commettere nel Forex online



Il forex online consiste nel guadagnare sul mercato delle valute in base all’andamento al rialzo o al ribasso dei prezzi. Sebbene possa sembrare una cosa semplice da fare, uno dei primi errori che si commette quando si opera nel forex online è proprio quello di ritenere che sia una cosa semplice. La prima cosa da considerare è che si può perdere e soprattutto sbagliare: anche gli investitori online più abili sbagliano e perdono denaro perché non si può prevedere al 100% le posizioni che si aprono.

Forex, avvertenze per l'uso

Quali sono gli errori più comuni nel forex online




Principiante o esperto, sbagliare è inevitabile, l’importante è saper ridurre o contenere i danni e non lasciarsi psicologicamente travolgere da eccessi di euforia o sconforto. Ecco, dunque, quali sono gli errori da evitare quando si opera nel forex online:

  1. Non farsi trascinare dall’euforia: quando ci si imbatte in una serie positiva è bene mantenere la lucidità, non lasciarsi prendere la mano e dal desiderio del guadagno facile e continuo, ma soprattutto non aprire posizioni incondizionatamente e senza conoscere realmente le valute.
  2. Non mantenere una posizione negativa a lungo: quando, invece, si susseguono delle serie negative, il rischio è quello di paralizzarsi. Quando si apre una posizione che rivela subito di andare in perdita è opportuno chiudere la posizione appena possibile, incassare la perdita e studiare il mercato e se c’è margine di riaprire la stessa posizione o altre su divise diverse. Decidere di chiudere o mantenere aperta una posizione negativa dipende dal rischio che si vuole correre e dal capitale che si è disposti a perdere.
  3. Non chiudere una posizione positiva troppo presto: quando si vince, si potrebbe essere tentati dal prendere il malloppo e scappare anche prima che il mercato degli scambi sia chiuso e nonostante gli indicatori restino positivi fino alla fine. I primi tempi è normale chiudere una posizione appena si guadagna, ma con un po’ di pratica e sapendo leggere gli indicatori si diventa in grado di intuire i movimenti del mercato e aprire e chiudere le posizioni al momento più opportuno per i propri target.
  4. Non aprire più posizioni contemporaneamente: è raccomandabile aprire poche posizioni per volta e per valute di cui si conosce bene l’andamento sui mercati, per non incorrere nel rischio di non riuscire a seguire contemporaneamente più scambi valutari con la possibilità di non chiudere al momento giusto su una posizione perdendo l’investimento.
  5. Non usare gli stop loss è un errore: una buona gestione del denaro comporta l’accettazione delle perdite, alle quali si può porre un limite ponendo un tetto di perdita, una stop loss appunto che permette così di tutelare il capitale.
  6. Non fare forex su coppie di valute sconosciute: ogni coppia di valute ha un andamento storico sui quali si costruiscono statistiche e indicatori. È bene fidarsi di coppie di valute “collaudate” o in ogni caso prima di puntare su uno scambio valutario, è bene studiare prima l’andamento delle valute, prendere confidenza con i movimenti e infine decidere se e come investire.

Operare nel forex online non è né facile, né veloce, richiede metodo, costanza e tanta applicazione.