Grafici Forex



I 3 grafici FOREX più diffusi sono: quello a linee, quello a barre e quello a candele. Il grafico a linee traccia, come dice il nome, una linea che parte dal prezzo di chiusura attuale fino al prezzo di chiusura successivo. E’ utile quando si vuole verificare l’andamento generale dei prezzi di una coppia di valute in un determinato momento. Il grafico a barre (in inglese “open high low close”) mostra sia i prezzi di apertura e di chiusura, sia quelli più alti e più bassi di un determinato periodo di tempo, che può essere un’ora, un giorno o una settimana. La parte superiore della barra indica il prezzo più alto, e la parte inferiore della barra verticale indica il prezzo più basso. La barra verticale indica il range ottenuto dalla coppia di valute. La barra orizzontale a sinistra indica il prezzo di apertura, e quella a destra il prezzo di chiusura. Il grafico a candela (in inglese “candlestick”) mostra le stesse informazioni del grafico a barre, ma in modo più intuitivo.


Lo scopo del grafico a candela, infatti, è puramente visuale. Il blocco più grande, chiamato “corpo” indica l’intervallo tra il prezzo di apertura e quello di chiusura. Se il colore al centro del corpo è verde, significa il prezzo di chiusura è maggiore di quello di apertura, se invece è rosso, significa che il prezzo di chiusura è minore rispetto a quello di apertura. Questo tipo di grafico principalmente si usa perchè:

– offre una maggior facilità di interpretazione

– è semplice

– offre una maggior facilità di studio

– offre la possibilità di utilizzare di candele che aiutano nel trading

– è un ottimo strumento per identificare i punti di inversione.