Pro e contro delle autopzioni binarie



Per rendere il trading online sempre più “facile” e alla portata dei più, esistono dei software – detti robot – con i quali è possibile fare trading automatico, che consiste nell’impostare alcuni dati e lasciar prendere al software le decisioni relative all’ingresso o uscita dal mercato nel momento più opportuno per realizzare un guadagno. Nella realtà, le cose non sono così semplici, così come i robot sono funzionali solo in alcune strategie e nei modelli semplificati come le opzioni binarie. Come tutte le cose, vi sono dei pro e dei contro nell’utilizzare i robot in opzioni binarie o autopzioni binarie. Ecco quali:

Autopzioni binarie: tra mito e realtà

Molti siti che propongono i robot di autopzioni binarie promuovono esclusivamente i vantaggi del fare trading online in modo automatico. I principali vantaggi sono riassumibili così:

  • I software di autopzioni sono gratuiti;
  • I software non necessitano di installazione e sono compatibili con diverse piattaforme di broker;
  • I profitti e le vincite sono superiori alle perdite;
  • I programmi sono facili e intuitivi da utilizzare;
  • I software si aggiornano automaticamente e con gli algoritmi di ultima generazione;
  • Grazie al supporto dei broker regolamentati, la sicurezza è massima;
  • Il materiale informativo è vasto e sempre disponibile.

Questi vantaggi sono i “claim” che vengono spesso addotti dai produttori di robot per invogliare gli utenti a scaricare il software; ma come tutte le promozioni, il potenziale cliente deve porre attenzione all’enfasi eccessiva e alle affermazioni truffaldine. Per esempio, non è vero che i profitti di un robot sono superiori a quelli standard, perché le strategie messe in atto dal robot come dal trader “umano” sono le stesse e basate sulle stesse logiche e gli stessi algoritmi. È, tuttavia, vero, che il robot è più performante sulle strategie a breve scadenza.


Per valutare se il robot è realmente performante rispetto a quanto promosso, è consigliabile affidarsi a quei broker regolamentati che permettono di testare il robot in tempo reale. Inoltre, per chi desidera approcciarsi al trading attraverso i robot automatici è importante che prima di scaricare un software, si informi sui broker, i portali di finanza, i forum specializzati e legga attentamente termini e condizioni di uso.

Come scegliere un robot di autopzioni binarie

La prima regola è diffidare di chi promette guadagni costantemente superiori al 90 % utilizzando un determinato robot: ciò non è possibile semplicemente perché dietro ogni attività di trading c’è sempre l’imprevedibilità del mercato reale. Arricchirsi senza fatica è un’utopia da non coltivare, soprattutto con i rischi che comporta il trading di per sé. Il robot, però, può rivelarsi un valido aiuto extra all’attività di trading online; inoltre per quanto facile e intuitivo possa essere l’utilizzo di un software automatico, il trader deve avere un minimo di conoscenza finanziaria e delle terminologie, nonché un minimo di capacità di analisi e intuito statistico.

I robot più sicuri e affidabili sono quelli regolamentati e messi a disposizione dai broker in opzioni binarie regolarmente autorizzati dal CySEC o dalla CONSOB. Riassumendo, per scegliere un robot bisogna prendere in considerazione alcuni aspetti:

  • Sincerarsi della compatibilità del software con la piattaforma di broker utilizzata;
  • Fare un test gratuito sul funzionamento del robot attraverso un account demo/fittizio o in versione demo prima di investire denaro reale;
  • Affidarsi sempre a broker, piattaforme e sistemi regolamentati;
  • Diffidare da promesse enfatiche rispetto alla realtà;
  • Avere un’infarinatura di conoscenze sul trading e basi si analisi tecnica e interpretazione dei grafici finanziari.

Le truffe o gli inganni del trading online possono essere tranquillamente evitati con la giusta dose di consapevolezza e conoscenza del rischio.