Tenere la piccola e media contabilità



Da sempre le attività commerciali devono tenere un bilancio che gli permetta di confrontare le entrate e le uscite che ci sono state durante il corso dell’anno, e stabilire così, se si ha avuto un utile o una perdita. Questo non vale solo per le aziende, ma anche per la piccola contabilità che ogni famiglia ha bisogno di tenere per poter gestire al meglio le proprie finanze e riuscire così a vivere serenamente, nonostante il periodo di crisi.

contabilita

Mentre le famiglie non sono costrette a tenere la contabilità (se in questo modo si può definire), le aziende sono obbligate a tenerla: molte lo fanno tramite appositi programmi, studiati proprio per seguire e registrare in modo efficace ed efficiente le proprie entrate e le proprie uscite.

È di fondamentale importanza che ogni cosa sia registrata precisamente in quanto, in caso si verificasse qualche problema, si potrà risalire tranquillamente alle informazioni di cui si necessita e risolvere così la questione. Ovviamente le piccole e medie imprese, come per esempio quelle che si occupano di affittare ville per feste Roma, utilizzeranno programmi adatti alla loro mole di lavoro.


La contabilità per le aziende più grandi

Come le aziende più piccole, anche quelle grandi sono obbligate a tenere la contabilità: per loro vengono utilizzati dei programmi strutturati diversamente, ampliati e soprattutto colui che se ne occupa deve essere necessariamente un commercialista. È importante che le grandi aziende affidino le loro contabilità a persone qualificate e specializzate in quel settore. Un’azienda può anche decidere di affidarsi a un team di esperti.

È importante che ogni lavoratore all’interno delle aziende conosca i propri doveri oltre che i diritti che ha. Se un lavoratore non lavorasse correttamente, ad esempio non emettesse lo scontrino fiscale e che l’azienda fosse controllata dalla guardia di finanza, per quest’ultima sarebbero guai, ma anche per il lavoratore. L’evasione fiscale è un reato e come tale viene punito dalla legge: a seconda della somma evasa, bisognerà pagare solo un’ammenda, una multa o nei casi più gravi la reclusione dai 3 ai 5 anni.