Come scegliere il giusto Broker

di | 17 Aprile 2012

Aumentano sempre di più le società che forniscono il servizio FOREX, e l’elenco su internet sembra interminabile. Gli investitori principianti devono stare attenti a non farsi suggestionare dal fatto che questi brokers sembrano uguali, ma in realtà non lo sono. E’ necessario, quindi, prima di aprire un conto, esaminare quali vantaggi e svantaggi ciascun broker offre, e poi scegliere in base alle sue esigenze. Innanzitutto è importante che il broker abbia un ottimo legame con le banche internazionali, e che lo spread sia molto stretto. Per le coppie di valute più importanti lo spread deve avere un valore compreso tra 2 e 5 pips e deve essere uguale per tutti, non cambiare in baso all’ammontare della cifra investita. I traders devono inoltre poter operare sui prezzi in tempo reale, in modo da riuscire a trovare le miglior offerte sia nell’acquisto che nella vendita di valute. FOREX è sinonimo di velocità, rapidità, ed il denaro viene spostato con una rapidità incredibile.

In pochi secondi è possibile ritrovarsi con un conto a 6 zeri, così come quasi prosciugato, se si aspetta troppo e si becca l’offerta sbagliata. Per questo che un’altra delle qualità che un buon broker deve avere è l’efficienza: deve poter permettere ai traders di poter fare le operazioni in modo semplice e chiaro. Le piattaforme messe a disposizione devono essere protette al 100% dagli accessi indesiderati, e sicure da qualsiasi tentativo di phishing. Un sito serio ed affidabile non permette la truffa via Internet attraverso la quale un aggressore cerca di ingannare la vittima convincendola a fornire informazioni personali. Infine non è da sottovalutare il fatto che non ci siano commissioni nel mercato FOREX.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.