Come investire mille euro con Poste Italiane

di | 1 Maggio 2015

Sono in molti che raggiunta una certa quantità di denaro risparmiato vogliono tentare di aumentare la propria disponibilità finanziaria in maniera semplice, veloce e soprattutto sicura. Mille euro, ad esempio, può sembrare una cifra davvero piccola per ottenere margini considerevoli di guadagno, ma tutto, o quasi, dipende dalla propensione al rischio del’investitore.

Poste Italiane

Naturalmente, per investire 1000 euro, il livello di rischio verso il quale si vuole andare incontro dipende dalla “natura” di questa cifra: nel caso si tratti degli unici investimenti che si hanno a disposizione allora è essenziale puntare su un livello di rischio molto basso, ma che ci possa garantire comunque un margine di guadagno. Tale margine, per le suddette condizioni, non potrà per forza rappresentare una cifra considerevole.

Nel caso in cui questi mille euro rappresentino una somma “in più” e che magari si vuole utilizzare per conoscere determinati meccanismi, allora si possono anche azzardare soluzioni più rischiose. Per investire con pochi o nessun tipo di rischio si può puntare sui titoli di Stato o anche con il deposito su un conto corrente con la garanzia di un minimo di interessi annuale.

La migliore soluzione, in questo caso, è rappresentata da Poste italiane che garantisce il 2% di interesse sul denaro depositato e nessun vincolo al prelievo del denaro. La somma depositata è quindi  sempre nelle disponibilità dell’investitore, senza nessun tipo di vincolo. Un buon 4, 3% sui depositi vincolati, invece, è garantita da IWBank con l’apertura di un conto corrente Rendimax. I primi sei mesi, con questo conto, il denaro è comunque vincolato.

Se questa soluzione non fa per voi, c’è il vastissimo universo della Borsa e del trading forex. Il  primo passo per fare un investimento del genere, se non ci si avvalere di un broker, è di scegliere un trading account sulla piattaforma di trading e di operare investendo in Borsa. Di fondamentale importanza valure le commissioni, previste per le operazioni di vendita ed acquisizione delle azioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.