La Guida al trading online per investire con successo

di | 16 Marzo 2016

Prima di cominciare a investire sui mercati finanziari sarebbe opportuno prendersi la briga di studiare una buona guida dedicata al mondo del trading online. Purtroppo, però, vediamo spesso molti giovani avventurarsi in questo mondo pensando che basti leggere qui e la qualche articolo di bassa qualità per potersi definire degli esperti.

forex-trading

Non è un caso, infatti, se oltre il 90% dei trader che prova a investire nel trading non ottiene risultati significativi e l’80% circa smette dopo solo 1 anno. Insomma, come avrai capito, fare trading non è una cosa da prendere alla leggera ma, al contrario, un percorso professionale che, se ben fatto, può regalare immense soddisfazioni.

Proprio per questo abbiamo deciso di realizzare questa breve guida al trading online. Ovviamente non abbiamo la presunzione di pensare che sia una guida definitiva (non sono sufficienti nemmeno interi libri per poter trattare tutti gli argomenti legati al mondo della finanza) ma di sicuro è un ottimo inizio. Quanto segue è stato revisionato dallo staff di Tradingonlineguida.com che, con l’occasione, ringraziamo.

Come fare trading sul forex

Chi investe in forex online apprezza questo mercato per la libertà di investimento che offre. Un aspetto importante da tenere in considerazione quando si sceglie di investire online con il forex sono gli orari forex, ovvero le ore migliori per investire e trarre profitto. Il primo aspetto da considerare è che il mercato di investimento resta aperto dal lunedì al venerdì ventiquattro ore al giorno. La chiusura è prevista solo nei weekend, periodo in cui non è possibile aprire nuove operazioni finanziarie.

La chiusura nei weekend non obbliga gli investitori a terminare le operazioni già aperte, le quali possono essere mantenute tali per poi essere riprese alla riapertura del mercato forex il lunedì successivo.

L’apertura costante del mercato forex offre all’investitore molte ore a disposizione per individuare segnali di ingresso nel mercato e per portare a termine operazioni finanziarie redditizie. Le tante ore di apertura del mercato hanno trasformato, per alcuni, l’investire in forex online in un vero e proprio lavoro, che impegna il trader online, talvolta definito operatore finanziario, per l’intera giornata.

Conoscere gli orari forex ad alcuni potrebbe sembrare un’informazione poco utile, ma gli investitori esperti sanno bene che essere informati sulle ore migliori per aprire le operazioni finanziarie di trading online diventa essenziale per ridurre il rischio di perdere il proprio capitale. Ma per investire al meglio è utile, anche, conoscere le differenti sessioni forex.

La prima da analizzare è la sessione asiatica, alla cui apertura in realtà si registrano volumi di scambio contenuti. L’opportunità principale di investimento in questa sessione è incentrata sullo Yen. La sessione Europea è quella principale, con il maggior numero di operazioni giornaliere e quindi anche con un elevato livello di liquidità. La sessione Europea apre con Francoforte alle 8.00 Italiane, ma il momento principale è l’apertura alle 9.00 con Londra, dove risiedono i principali istituti di credito Europei.

La sessione americana vanta un elevato volume di scambi, superato solo da quello della sessione Europea. Il periodo in cui si registrano i volumi più elevati è quello in cui è in corso contemporaneamente la sessione Europea, perché molti investitori tentano di trarre profitto da operazioni finanziarie che coinvolgono entrambe le sessioni.

Fare trading con i cfd

Gli investitori online possono scegliere di aprire un conto di investimento affidandosi a differenti piattaforme di trading online. Ognuna di esse offre caratteristiche e funzionalità differenti, e sarà compito del trader stabilire quale piattaforma gli possa offrire i vantaggi migliori, ma quasi tutti i principali broker si basano sui CFD.

Gli investitori più esperti conoscono di sicuro il trading in CFD e li sfruttano per le loro operazioni finanziarie online. Prima di procedere con gli investimenti in rete, è bene cercare di capire cosa sono i CFD e come essi possano essere utilizzati a proprio vantaggio per incrementare i profitti.

I CFD, acronimo di Contract For Difference, sono conosciuti in Italiano come contratti per differenza. Si tratta di una particolare tipologia di contratti derivati e sono noti fra i trader esperti per la loro caratteristica di replicare fedelmente il prezzo dell’asset di riferimento. Da ciò deriva che i CFD sono semplici da gestire (sebbene serva esperienza per scegliere l’asset giusto su cui investire) e si possono rivelare molto redditizi.

Per comprendere meglio cosa sono i CFD e come si utilizzano è utile fare un esempio pratico. Si supponga di voler investire il proprio denaro sulla crescita dell’azienda A: si potrebbero acquistare le azioni dell’azienda stessa, sperando che esse aumentino di valore per poi rivenderle, o si potrebbero acquistare i CFD, che rispettano in modo preciso l’andamento del prezzo delle azioni e consentono di ottenere lo stesso profitto, usufruendo però di alcuni vantaggi.

Un primo vantaggio offerto dai CFD è fiscale e riguarda le tasse da pagare: mentre sulla compravendita di azioni sono imposte commissioni rilevanti, le operazioni con i CFD, che possono essere eseguite su tutte le principali piattaforme di trading, non prevedono il pagamento di commissioni elevate, consentendo all’investitore di non intaccare eccessivamente il profitto.

Un altro grande vantaggio offerto dal trading online in CFD risiede nella libertà di investimento e nella possibilità di guadagnare anche quando il valore dell’azione scende. Mentre per generare profitto acquistando azioni è necessario che il valore dell’azione stessa aumenti, investire in CFD consente di guadagnare anche se il valore cala, a patto che si sia fatta la previsione corretta al momento dell’apertura dell’operazione finanziaria e che sia stata scelta la giusta direzione dell’investimento.

Strategie di trading: la media mobile

Il trading online ed il forex online sono ottime opportunità di investimento e consentono, con le giuste accortezze, di generare profitti rilevanti in un tempo relativamente breve.

Fra i vantaggi principali del trading online vi è proprio la rapidità dell’investimento, rispetto ad altre operazioni finanziarie a medio-lungo termine. Nel corso degli anni sono stati sviluppati numerosi indicatori trading online, ovvero strumenti di analisi utili per studiare l’andamento del mercato e per mettere in luce eventuali segnali di ingresso (o anche di uscita) nel mercato.

Gli investitori esperti sono consapevoli dell’importanza degli indicatori trading online e solitamente ne utilizzano più di uno in contemporanea. Un indicatore interessante, da affiancare agli altri o da utilizzare anche da solo, è la media mobile. Vediamo innanzitutto cos’è la media mobile, per poi descrivere le diverse tipologie di media mobile disponibili e come utilizzarle al meglio.

La media mobile si presenta come una serie di dati omogenei e viene calcolata come una tradizionale media: si sommano tutti i valori dei periodi presi in considerazione e si divide il totale per il numero delle osservazioni, ovvero per il numero degli stessi periodi.

Esistono differenti tipi di media mobile. Ciascuno di essi presenta caratteristiche leggermente diverse e può essere sfruttato in situazioni differenti, sebbene il principio alla base rimanga lo stesso.

Media mobile semplice: la media mobile semplice è la prima tipologia ed è la più semplice da calcolare. Per definire il valore della media mobile semplice è sufficiente scegliere un periodo di riferimento, sommare i prezzi di chiusura giornalieri del valore dell’asset nel periodo studiato ed infine dividere la somma per il numero di giorni compresi nel periodo.

Una critica alla media mobile semplice deriva dal fatto che essa dà uguale peso nel calcolo della media a tutti i prezzi di chiusura, sia quelli all’inizio del periodo considerato sia quelli alla fine. Questo comunque non rende il valore calcolato poco attendibile.

Media mobile ponderata: la media mobile ponderata è stata sviluppata per superare l’imprecisione della media mobile semplice. Calcolare una media ponderata significa dare a ciascun dato un peso differente e quindi un’influenza diversa sul valore finale. La media mobile ponderata dà peso maggiore ai prezzi di chiusura più recenti.

Media mobile esponenziale: la media mobile esponenziale dà peso diverso a ciascun valore, similmente a quanto avviene per la media mobile ponderata. Per il calcolo si prendono in esame un elevato numero di valori ed il calcolo deve essere eseguito da un computer, perché la formula è molto complessa.

Termina qui la nostra guida dedicata ad alcuni degli aspetti chiave del trading online. Con l’occasione speriamo di avervi fornito quante più informazioni possibili e di aver contribuito al vostro successo sui mercati finanziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.