Mav bancario: cosa succede se è scaduto

di | 30 Novembre 2014

Vi è mai capitato di dimenticare di effettuare il pagamento di un Mav bancario e ritrovarvi a spremere le meningi su quali possano essere le more verso cui andate incontro? Spero di no! Ma non si sa mai, sempre meglio affrontare il discorso ed essere informati su come procedere per non entrare in panico inutilmente.

Mav bancario

Iniziamo con il dire che il Mav, sigla che indica il pagamento Mediante Avviso, è stato ideato dalle banche proprio per riscuotere un pagamento in breve tempo ed evitare così ogni rischio di evasione. Se vi siete dimenticati di pagare in tempo, potete procedere con il metodo simile al ravvedimento operoso; la banca non si accorge all’istante della scadenza se il mav è stato regolarmente pagato o meno, ma passeranno un paio di giorni per cui avete a disposizione questo lasso di tempo (anche se molto breve ) in cui potete recarvi in banca e pagare senza paura di penali o roba simile.

Naturalmente lo stesso discorso non vale se il destinatario del mav è un ente di pubblica amministrazione (come le università) perché in questo caso la scadenza viene considerata all’istante e l’individuo che paga in ritardo dovrà versare una mora pari ad una percentuale specificata dall’ente in caso di ritardi ( di solito si avvicina ai 50 Euro in più). Se invece il ritardo è molto avanti allora preparatevi ad un contro molto più salato, in quanto non pagherete solo la cifra del Mav, ma verrà aggravata da una penale su interessi di mora.

La formula è sempre quella: prima si paga e meglio è! Anche perché alla banca non scappa mai nulla! Se siete persone un po’ distratte che dimenticano facilmente di pagare, potete scegliere che vi sia addebitato questo tipo di pagamento sul conto corrente in modo tale che la banca vi informerà di aver scalato i soldi in tempo anche se a voi era sfuggito di mente, visto che prima o poi dovete pagare è sempre meglio che non abbiate problemi di tempistica!!! Se invece non volete assolutamente scegliere il pagamento tramite addebito su conto corrente, e vi capiterà di dover pagare in ritardo un mav scaduto in aggiunta alla relativa penale, potete stare tranquilli che non ci sarà aggiunta di altri costi, ma solo di quelli previsti. Un consiglio che pensiamo sia doveroso è: conservate sempre le ricevute dei mav pagati, anche quelli di molto tempo fa, non si sa mai potrebbero servirci a dichiarare la nostra regolarità in caso di controlli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.