Raccomandata indescritta: ecco cos’è e come capirne il senso

di | 1 Dicembre 2014

Parleremo in questo articolo di un argomento per alcuni ancora poco chiaro che riguarda gli avvisi tramite posta ovvero delle cosiddette “Raccomandate indescritte”. A molti di voi sarà già capitato, ad altri no ma comunque andiamo a capire bene cosa vuol dire quando nella nostra cassetta della posta troviamo una sorta di scontrino con la sigla RI (raccomandata indescritta); a seconda del colore della busta possiamo presupporre già il contenuto della lettera ma comunque dovremmo recarci in posta per chiedere di cosa si tratta ed eventualmente ritirarne il contenuto.

Raccomandata indescritta

I colori della busta che possiamo trovare sono tre: gialla, verde o bianca e ogni colore ha una sua funzionalità. Le buste bianche o gialle sono quelle più “tranquille” ossia quelle meno preoccupanti. Esse vengono lasciate dal portalettere qualora non sia stato possibile trovarvi a casa e quindi farvi recapitare un pacco che è stato riportato negli uffici postali. Per poter ritirare il pacco è necessario recarsi con questo avviso RI alle poste dove firmerete un foglio di avvenuta consegna e vi verrà appunto consegnato.

Lo stesso tipo di busta viene anche utilizzato per gli esiti dei concorsi, per le riunioni condominiali e tutto ciò che non risulta essere problematico. Naturalmente c’è da chiarire che dovete recarvi personalmente allo sportello per dichiarare che siate veramente il destinatario della busta, e in ogni caso la raccomandata in descritta ha una validità di 180 giorni. Le buste verdi sono leggermente più preoccupanti di quelle precedentemente descritte: esse notificano un atto giudiziario come una multa o una citazione in giudizio per cui è meglio recarvi al più presto allo sportello per ritirare il documento.

Esistono alcune modalità che ci forniscono maggiori informazioni sulla natura di questa busta RI che abbiamo ricevuto, per esempio ricordiamo il servizio “DoveQuando” sul sito delle Poste italiane semplicemente inserendo il codice che trovate sulla raccomandata in modo tale da scoprire il luogo di partenza ecc.. Inoltre vi sveliamo un piccolo trucchetto per capire da quale ufficio è partita la Raccomandata indescritta, anche se purtroppo non esiste un modo per scoprire di cosa si tratti in modo certo:

  • se la prima cifra del codice è 6 allora si tratta quasi sicuramente di una notifica di atti da parte di enti pubblici;
  • se la prima cifra è invece 1 è probabile si tratti di una comunicazione tra privati (ossia cittadini o aziende).

La migliore scelta è sicuramente andare a ritirarla ed evitare l’ansia dello stare sulle spine!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.