Prestiti ai pensionati

di | 23 Maggio 2012

L’orizzonte dei prestiti personali e dei finanziamenti si sta allargando maggiormente, e guarda verso quella categoria sociale (status) che in passato è sempre stata accantonata, poco considerata e non tutelata nell’ambito creditizio, i pensionati. Infatti i pensionati rappresentano la fascia e categoria più debole nella società italiana, l’affrontare la quotidianità, per molti di loro è una vera e propria impresa, sia dal punto di vista socio-culturale che anche di natura finanziaria. Sempre più istituti di credito e società finanziarie che erogano prestiti dedicati a questa categoria di persone stanno svolgendo un’offerta mirata a venire incontro alla crescente domanda di liquidità dei pensionati.

La richiesta di prestiti può essere una soluzione utile anche per i pensionati che si trovano a fronteggiare il caro vita e le improvvise, quanto inaspettate difficoltà che possono sorgere ogni giorno, difficili da affrontare quando si è più anziani. La possibilità di accesso al credito da parte dei pensionati è varia, solo che ha caratteristiche e requisiti molto più rigidi rispetto alle richieste di prestiti dei lavoratori dipendenti, infatti, generalmente, sono posti dei limiti di età per  le richieste  di finanziamento e limiti di durata, oltre che i tassi di interesse applicati, dato il maggior rischio presente, sono più elevati rispetto all’offerta media del mercato del credito al consumo. Detto ciò, bisogna però dire che ci sono varie tipologie di prestiti a pensionati, prestiti inpdap per pensionati, prestiti con cessione del quinto della pensione e prestiti per ultraottantenni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.